Bar Pop, fine di un’era

Dietro l’ultimo gelato c’è anche l’ultimo sorriso. Tra pochi giorni l’anima del bar Pop non sarà più la stessa. Ciccio e Sergio non saranno più i gestori dello storico bar cosentino. I motivi li ha già scritti Benedetta Caira sulle pagine della Provincia di Cosenza. Il titolo usato dal nuovo quotidiano bruzio rende bene il senso della vicenda: «Fine di un’era». Sì, perché per ogni cosentino il bar Pop è legato al volto e ai sorrisi dei due gestori e dei due banchisti. Il bar Pop non è solo un bar, ma un luogo di ritrovo, una piccola famiglia. Ho 37 anni, eppure quasi tutte le torte dei miei compleanni sono uscite dal laboratorio di questo bar. Ogni anno, durante il mese di settembre, la telefonata abituale di mio padre a Ciccio: «Mi prepari il solito semifreddo? Dopo passo a prenderlo». E così la telefonata si ripeteva ad ottobre per il compleanno di mia sorella. E così la scena si è ripetuta, negli anni, con tutti i cosentini che hanno scelto lo storico bar di corso Mazzini come luogo di ristoro o di ritrovo. Sta per finire «un’era» quindi, ma nessuno potrà cancellare la memoria, soprattutto la memoria del cuore.

m. p.

L'ultimo caffé - © Massimiliano Palumbo

L’ultimo caffé – © Massimiliano Palumbo

L'ultimo gelato - © Massimiliano Palumbo

L’ultimo gelato – © Massimiliano Palumbo

Il conto dolce - © Massimiliano Palumbo

Il conto dolce – © Massimiliano Palumbo

Un buon caffé - © Massimiliano Palumbo

Un buon caffé – © Massimiliano Palumbo

Annunci

3 pensieri su “Bar Pop, fine di un’era

  1. Ti ho scoperto e ti seguo da poco; le tue notizie dolci-amare e l’autenticità che traspare dalle tue foto mi aiutano – con nostalgia – a tener saldo il cordone che, nonostante tutto, ancora mi lega alla mia città. Da lontano.

    Mi piace

    • Ada, che piacere leggerti. Lo scopo del blog è proprio questo, per cui leggerti mi è di conforto. Dice Ferdinando Scianna in una sua intervista: «Il fotografo vive il presente sapendo di costruire memoria». Comunque, io curo anche un altro blog, ma sulla Calabria http://lens02.wordpress.com/ Mi permetto di segnalartelo.
      Un caro saluto dalla tua, nostra, città.

      Mi piace

  2. Fa sempre dispiacere quando dopo chissà quanti anni bisogna lasciare il posto dove si è lavorato una vita intera, ma suppongo che niente duri per sempre.
    Il massimo che posso fare da qui, in Germania, è ricordarmi da dove vengo mentre addento le leccornie che mia madre mi ha spedito.
    Troppo poco, Cosenza mia, figlia dello Svevo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...