32. Telesio

Bernardino Telesio - Massimiliano Palumbo

Bernardino Telesio – © Massimiliano Palumbo

Le foto di questo blog nascono da due filosofie, quella della luce e quella del camminare. Anche questa foto è nata così. Ho chiesto ad un amico di fare una passeggiata tra i vicoli del centro storico. Lui ha accettato e dopo tanti passi, pensieri, parole e ricordi, ecco la foto: «La luce è buona?» «Si, diciamo di sì». «Bene, proviamo a fotografare». Il filosofo cosentino Bernardino Telesio, che vegliava dall’alto, spero sia stato contento d’aver ascoltato la filosofia della luce e quella del camminare, lui, iniziatore della filosofia della natura.

m. p.

 

Annunci

2 pensieri su “32. Telesio

  1. Noi della Prima C – poi diventata Seconda C e, l’ultimo anno, Terza C, proprio come quelli della famosa serie televisiva che veniva trasmessa in quegli stessi anni – ci ritrovavamo ai piedi della statua, proprio dalla parte da cui è stata scattata la fotografia: cioè, di fronte all’ingresso della Prefettura… oooop, Palazzo del Governo.

    Forse perché volevamo fare gli anticonformisti, i ragazzi contro, noi “quelli della Terza C”, “quelli del Vecchio” (del Liceo Vecchio per distinguerci da chi stava nell’edificio nuovo) – sistemandoci lì, ci lasciavamo alle spalle tutta la marmaglia del Liceo che, invece, confusionariamente, senza raggruppamenti di classe o di sezione, si assiepava sotto gli archi del porticato del Rendano.

    Loro, plebaglia indistinta, tutti ammucchiati là dietro…, dietro di noi, alle nostre spalle!!!

    Bravo Massimo, un’altra foto che tocca le corde del mio passato e mi riporta alla magica adolescenza, al mitico tempo del liceo… al Novecento!!!

    Sei sempre un grande

    G

    STUDIO LEGALE

    Avv. Gianluca VETERE

    Viale S. Cosmai n. 16, (87100) COSENZA

    tel. 0984 35898 – fax 0984 484259

    Mi piace

  2. Anche io ho fatto la terza C, però non al liceo. Quando varcavo la porta della classe pensavo sempre al prof che urlava: «Lazzareeeettiiii…». Sono contento che la foto abbia toccato le corde del tuo passato. Come dice un grande fotografo, Ferdinando Scianna, «il fotografo è colui che vive il presente sapendo di costruire memoria».

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...