10. Il viale dei platani

Corso Umberto - © Massimiliano Palumbo

Corso Umberto – © Massimiliano Palumbo

Forse è la strada che ho attraversato di più. Il passaggio da corso Umberto è obbligatorio per chi, come me, proviene dalle Serre cosentine. E’ la strada che portava in parrocchia, la strada che conduceva fino a scuola, è la strada delle passeggiate e quella degli amici. Molte persone a me care abitano nei paraggi del corso dei platani. Forse è a causa di questa frequentazione quasi forzata che a corso Umberto avverto di più i cambiamenti provocati dal tempo. Il bar Canasta non c’è più, a parte l’insegna e la saracinesca abbassata. Spagnuolo, storico negozio d’abbigliamento, ora è a viale Trieste. Anche la Banca d’Italia ha cambiato aria. L’ottica Mendicino è invece un punto di riferimento stabile. Alle elementari indossai lì una delle prime montature e da allora non ho mai cambiato ottico.

La villa non è più quella di un tempo. Insieme agli assidui giocatori di carte radunati attorno alle panchine, convivono gruppi d’immigrati non sempre sobri. Corso Umberto è cambiato e cambierà ancora. Dal libro Cosenza nei suoi quartieri leggo che i platani presenti hanno più di sessant’anni e altrove lessi che queste piante possono arrivare anche a cinquecento. Chissà come sarà corso Umberto tra circa mezzo millennio?

10. Continua…

Annunci

Un pensiero su “10. Il viale dei platani

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...